Seguono i nostri consigli per affrontare al meglio il periodo successivo alla tua seduta, col fine di garantire la corretta guarigione del tatuaggio


- Si consiglia di rimuovere il bendaggio dopo 2/3 ore, di lavare la parte tatuata con acqua tiepida e sapone liquido (meglio se neutro).

- Asciugare tamponando con una salvietta di cotone pulita o con della carta assorbente monouso.

- Successivamente applicare un leggero strato di crema a base di pantenolo.

 

- Effettuare questa operazione per almeno 2 volte al giorno per un periodo di 10-15 giorni....O almeno finchè non saranno cadute tutte le pellicine (o crosticine).

Un tatuaggio è una ferita, di conseguenza occorre prestare la massima attenzione all’igiene.

- Lasciare il tatuaggio all’aria o a contatto con indumenti di cotone puliti; Nel caso si venisse a contatto con ambienti polverosi o sporchi, o nell’eventualità di attività in cui si suda molto, il nostro consiglio è quello di coprire il tattoo con una garza che poi andrà staccata delicatamente con l’aiuto dell’acqua.

 

 

LE FASI DI GUARIGIONE

 

- Il tatuaggio appena fatto e per i successivi 2/3 giorni, trasuda un liquido rosato e appiccicoso misto ad inchiostro che tende a seccare.

-  Nel caso il tattoo aderisse ai vestiti, procedere a staccarli con l’aiuto dell’acqua.

- Per 3/5 giorni darà fastidio e dolore simile a quello di una bruciatura, e si formerà un velo opaco che darà origine a pellicine e croste che si staccheranno da sole nel giro di 7/15 giorni (periodo variabile).

- Il tatuaggio sarà completamente guarito in 21/28 giorni entro i quali avrà un aspetto traslucido dovuto alle cellule dell’epidermide che si stanno rigenerando.

 

 

PREVENIRE I RISCHI

 

La fase della guarigione è molto delicata e il rischio di contrarre infezioni sussiste; il vostro contributo in questa fase  è fondamentale per la buona guarigione del tatuaggio. 

 

Per tutto il periodo della guarigione (21-28 giorni)

EVITARE bagno in mare e piscina; saune, terme, fanghi ecc.  

EVITARE esposizione a raggi UV sia naturali che artificiali.

EVITARE il contatto con detersivi aggressivi a base di alcool o cloro e , soprattutto, mantenere un’accurata igiene personale.

 

Per salvaguardare i colori del tattoo col passare degli anni, si raccomanda di  proteggerlo sempre dai raggi solari e lampade UV con protezione 30 o   superiore. 

 

Per ogni dubbio, chiarimento, timore o ulteriori domande, restiamo a vostra completa disposizione; 

Dopo circa un mese dalla seduta, passate dallo studio per un controllo, in modo da valutare un eventuale ritocco che però, se reso necessario da un vostro errato comportamento, sarà a pagamento.

 

Gaia B.


 

 

 

 

Tutta la grafica e i testi di questo sito sono © Gaia Barsanti